Siate leggeri

Una questione di semplicità

In un’epoca in cui essere in linea va a braccetto con il sentirsi in forma non si può certo rinunciare alla semplicità di ciò che si mangia, su tutti i fronti. Ce lo dicono sempre, che bisogna essere in linea per la prova costume, per entrare nel vestito della festa, persino per poterci tirare su una zip da soli. C’è sempre una ricorrenza, un motivo per abbattere quel chilo che ci appesantisce i fianchi. Eppure, rinunciare a un pasto sano a favore della cinghia che si deve stringere a tutti i costi non ci piace.

Basta, quindi, con la sofisticatezza: basta con i frugali pasti a base di una varietà di miglio tibetano carissimo e introvabile suggeritoci dalla parrucchiera, che però è così antiossidante che ti sembra – attenzione, sembra- di aver visto sparire quella ruga di troppo; basta rivelare a bassa voce che il segreto del tuo chilo e mezzo in meno è tutto in una manciata di sementini macrobiotici, che sono tanto magri...ma che hanno un saporaccio e non soddisfano. Basta calcolare le calorie col bilancino per ogni condimento che si mette nel sugo della pastasciutta per farlo meno sciapo.

È la semplicità la nuova parola chiave e la base della leggerezza delle gallette: pochi ingredienti tutti naturali, una soffiatura a caldo et voilà la galletta è pronta. Nessun mistero, nessuna contraffazione, solo la semplicità di alimenti genuini e di prima scelta che apportano tanti buoni benefici…ecco, questi sono i caratteri peculiari delle gallette che le rendono così attraenti per chi dà attenzione all’alimentazione. Con una considerazione da fare, certo: è vero che una galletta di mais non può competere come gusto con un panino al latte, ma se proprio è il gusto che cercate, pensate che potrete arricchire la vostra galletta con dell’ottimo San Daniele, con delle verdure grigliate o una composta di arance (a seconda dell’ora) abbastanza a cuor leggero, proprio perché siete state sagge nel scegliere la semplicità della galletta come base. Non ci avevate pensato?! Eppure qui sta il segreto: da un lato tenersi per potere così concedersi qualche piccola coccola ogni tanto. Ma lo sapete quante cose sfiziose e non troppo trasgressive potete appoggiare o spalmare su una galletta? Ma volete mettere l’invidia delle vostre amiche che si stanno invece mangiando solo un misero cracker senza gusto?

Se scegliete con attenzione darete soddisfazione al vostro palato senza penalizzare la leggerezza!

Che volpe eh?!