Siate felici

La felicità è sentirsi leggeri ... anche di testa.

Ho un’amica che quasi ogni giorno mi telefona, o mi manda una mail, o un commento su facebook riguardante una scoperta destinata a rivoluzionare la vita degli esseri umani, o quantomeno la sua. Sono notizie che riguardano l’ultima ricerca americana secondo la quale le ciliegie accelerano la crescita delle unghie del mignolo, oppure sulle incredibili conseguenze dell’uso del basilico nella preparazione del sugo di pomodoro, oppure sulla scoperta che ciò che ieri era cancerogeno e che poi era diventato non cancerogeno anzi, attivo contro il colesterolo, oggi invece in base all’articolo uscito in Cina da un gruppo di ricercatori criogenici, risulterebbe assai utile in previsione di una possibile ibernazione. Avete capito di che tipo è il soggetto vero?! Di quelli che prendono tutto ciò che riguarda il binomio salute/alimentazione con una serietà da monaco integralista. E immaginano che tutto ciò che si trova scritto in giro sia serio, scientificamente provato, attendibile, non strumentalizzato e degno di assoluta attenzione e immediata messa in opera.

La mia raccomandazione è…non siate così serie, la vita, meglio prenderla con un po’ di leggerezza.

Certo essere attenta è un dovere ma essere talebani è controproducente.

Perché magiare con gioia è una componente fondamentale del nutrirsi. E quindi non occorre essere rigidamente osservanti per nutrirsi bene, ammesso che non siate in una situazione fisica che rasenta l’irrecuperabilità. Nel qual caso resta solo l’ipnosi (così quando ci guardiamo allo specchio ci vediamo con dieci taglie in meno).

Prendiamo gli snack Fiorentini, che so, quelli al gusto pizza!!!! Gran goduria ma non gran peccato, perché comunque sono semplici e quasi spartani, malgrado il loro gusto stuzzicante. L’amica di cui parlavo all’inizio li condannerebbe magari ma sono sicura che il mio alimentarista chiuderebbe un occhio anzi, mi direbbe di allungargliene qualcuno.

Ah che bello essere una ragazza leggera ... di testa.